Cuoio capelluto: come prendersene cura

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su twitter

Cause della forforaIl cuoio capelluto è una delle zone del corpo maggiormente soggette a produzione di sebo. Per questo motivo è spesso interessata da problematiche fastidiose come arrossamento, prurito, produzione di forfora grassa o secca e in molti casi anche dalla comparsa di dermatite seborroica.

Nella pulizia e cura quotidiana dei capelli, la scelta di shampoo e prodotti adeguati diviene quindi di fondamentale importanza. L’uso di detergenti aggressivi appare come una delle principali cause dell’ipersensibilità del cuoio capelluto, che conduce in molti casi ai diversi problemi precedentemente elencati. Questi tipi di prodotti possono infatti danneggiare il film idrolipidico del cuoio capelluto rendendolo suscettibile a irritazioni e secchezza.

Uno tra i migliori prodotti per la pulizia dei capelli attualmente in commercio è Aluseb® Shampoo Doccia che garantisce una corretta igiene, normalizzando le alterazioni del film idrolipidico e la produzione di sebo, grazie all’azione combinata e sinergica di diverse sostanze: l’alukina, la Camomilla, lo Zinco PCA e le Proteine del grano idrolizzate.

Il prodotto è adatto ai casi di alterazione del film idrolipidico del cuoio capelluto, con presenza di forfora, seborrea e prurito. Oltre agli evidenti risultati nella risoluzione di tali problematiche, Aluseb Shampoo garantisce un piacevole effetto estetico alla capigliatura, lasciandola voluminosa, morbida e brillante.

Articoli simili che potrebbero interessarti

Articoli simili che potrebbero interessarti