Problemi di forfora? Un aiuto anche dall’alimentazione

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su twitter

dermatite seborroicaLa forfora, nella sua forma sia secca sia grassa, è un problema comune a molte persone, che di solito cercano di contrastarla attraverso l’uso di prodotti cosmetico-farmaceutici specifici, nella maggior parte dei casi suggeriti da uno specialista dermatologo. Tra i vari shampoo disponibili in commercio, alcuni sono prettamente chimici, altri formulati con sostanze naturali, come il recente Aluseb Shampoo Doccia®, contenente Alukina®.

Accanto a questi shampoo per la forfora, un valido aiuto nella lotta contro questo fastidioso problema, viene anche dall’alimentazione. Ciò che consumiamo ogni giorno a tavola  influenza, infatti, il comportamento delle ghiandole sebacee del cuoio capelluto, peggiorando la tendenza alla forfora in chi ne soffre.

È importante evitare cibi grassi, insaccati, fritti e alcool che tendono a favorire la comparsa della forfora, come accade anche per la dermatite seborroica. Va invece dato largo spazio al consumo di frutta e verdure fresche e in generale di tutti quegli alimenti ricchi di antiossidanti, sali minerali e vitamine, in particolar modo la vitamina B6, in grado di regolare la produzione di sebo.

Fondamentale è poi l’assunzione di proteine magre e pesce, capaci di assicurare alla cute un corretto apposto di zinco, omega-3 e amminoacidi solforati.

Articoli simili che potrebbero interessarti

Articoli simili che potrebbero interessarti