Pelle seborroica: le conseguenze dermatologiche

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su twitter

Conseguenze della seborreaLa pelle seborroica deriva da una secrezione eccessiva di sebo, la materia grassa e untuosa, elaborata da apposite ghiandole, che in condizioni normali contribuisce a mantenere morbida la cute e a difenderla dagli agenti esterni. In presenza di sovrapproduzione possono verificarsi diverse conseguenze dermatologiche:

    1. Seborrea. Si tratta della presenza di pelle lucida e oleosa nella aree centrali del viso, che però non prevede fenomeni infiammatori;
    2. Dermatite Seborroica. È una tipologia di Dermatite che colpisce principalmente zone come il volto, il cuoio capelluto, il torace e il condotto uditivo. Si manifesta con desquamazione cutanea, presenza di scaglie biancastre o giallastre, pelle untuosa, arrossamento, infiammazione, prurito e, in alcuni casi, dolore;
    3. Acne. L’ipersecrezione sebacea crea una sorta di tappo di cheratina e sebo a livello del follicolo pilifero, che permette a determinati batteri di trasformare tali sostanze in acidi grassi irritanti. Ne deriva la comparsa dei segni tipici dell’Acne: brufoli o foruncoli infiammati o pieni di pus, pelle unta, punti neri e bianchi.
    4. Cisti Sebacee. Un accumulo di sebo e cheratina che interessa alcune aree come il cuoio capelluto e il tronco. Quando viene diagnosticata, la cisti sebacea può essere asportata con un semplice intervento ambulatoriale;
    5. Comedoni, conosciuti anche come punti neri o bianchi. Sono formazioni di colore nerastro o biancastro che si sviluppano sulla superficie della pelle. Sono spesso associati all’Acne, ma non sono comunque sempre legati a una specifica patologia.

Come bisogna intervenire in presenza di pelle seborroica?

Il sebo in eccesso va contrastato, seguendo le indicazioni del proprio Dermatologo, che indicherà il trattamento e gli accorgimenti adeguati a seconda del caso specifico. È però fondamentale ricordare che, in presenza di pelle seborroica, non vanno mai utilizzati detergenti aggressivi durante la pulizia. Il rischio è infatti di creare un effetto rebound, inducendo la produzione di altro sebo e il peggioramento della situazione.

Articoli simili che potrebbero interessarti

Articoli simili che potrebbero interessarti